La vellutata di piselli, patate e porri

La vellutata di piselli, patate e porri
Con l'autunno alle porte non c'è piatto migliore di una buonissima vellutata di piselli e patate, con porri, una ricetta vegetariana e vegana. Oltre alla ricetta scopriamo le proprietà benefiche e qualche trucco per sgranare i piselli freschi!

ingredienti

 

    • 300 gr di piselli freschi in bacello (peso già sgranato)
    • 200 gr di patate
    • Brodo vegetale
    • Porro q.b.
    • Olio evo, sale e pepe

Tempo di preparazione: 1 ora circa

Le giornate si accorciano e fuori dalle finestre non brilla più quel sole intenso e caldo che ci ha accompagnato negli ultimi mesi. La sera, con il fresco, si ha voglia di stare di più in casa e ci si vuole coccolare con un piatto gustoso e caldo… magari una vellutata!

La vellutata è una preparazione della cucina di base, che può essere realizzata sostanzialmente con qualsiasi tipo di verdura. Infatti ne esistono di tantissimi tipi. Oggi scopriamo come preparare una vellutata di piselli e patate con porri. Oltre a scoprirne la ricetta, vediamo come sgranare i piselli freschi, le proprietà benefiche dei piselli e tutti i consigli dello chef per ottenere una vellutata perfetta!

 

Ti piace cucinare? Scarica i nostri Ricettari gratuiti!

 

Come sgranare i piselli freschi

Come vedremo, nel corso della ricetta useremo i piselli freschi ma possono essere usati anche quelli secchi, precedentemente lasciati in ammollo.

Scopriamo come sgranare facilmente i piselli freschi in baccello: 

– assicurarsi all’atto dell’acquisto che il baccello dei pisellini sia ben croccante e “secco”

– per aprirli basterà esercitare una pressione leggera lungo la parte ricurva del baccello

– una volta aperto, estrarre i piselli. Eliminare quelli rotti o rovinati

 

La ricetta della vellutata di piselli con patate e porri

1- Un’oretta prima di iniziare la preparazione della vellutata, preparare il brodo vegetale

2- Mentre cuoce il brodo vegetale iniziare a sgranare i piselli in baccello

3- Tagliare a fettine sottili le patate

4- In una pentola antiaderente iniziare a preparare il soffritto con carote e porri

5- Aggiungere qualche goccia di brodo facendo attenzione a non bruciare i porri.

6- Mettere a cuocere le patate per due minuti a fiamma viva

7- Aggiungere il brodo e lasciare cuocere a fiamma moderata con il coperchio per 5 minuti

8- Togliere il coperchio e aggiungere i piselli. Coprire il tutto con il brodo

9- Coprire nuovamente con il coperchio e abbassare la fiamma. Lasciare cuocere per 15 minuti circa

10- Aggiungere l‘olio e il sale

11- Non appena i piselli risulteranno morbidi spegnere la fiamma

12- Prendere il minipimer e passarlo direttamente nella pentola oppure passare il composto in un recipiente alto e stretto e proseguire fino a quando il tutto risulterà morbido e, per l’appunto, “vellutato”

Presentazione

Si consiglia id usare un piatto fondo da minestra. Aggiungere crostini, un filo d’olio e una spolverata di pepe.

images_Aperitiamo_salmone_vellutata_piselli

 

I consigli dello chef: come cucinare una vellutata perfetta

– In questa ricetta abbiamo usato la patata al posto della panna o della farina. Questo sarà sufficiente per rendere la nostra vellutata cremosa e, appunto, “vellutata”! Infatti grazie all’amido presente in essa, la vellutata sarà cremosissima e notevolmente più leggera.

– Un altro consiglio è di frullare la preparazione in un recipiente alto e stretto utilizzando un frullatore ad immersione o minipimer. Questo vi consentirà di incorporare aria ed avere una vellutata ancora più leggera. Ricordatevi inoltre di lucidarla aggiungendo un filo d’olio mentre frullate il tutto, per avere un colore ancora più brillante.

 Calorie, proprietà nutritive e benefiche dei piselli

Il pisello (Pisum sativum) della famiglia delle Papilionacee è un legume originario dell’Asia Minore. Hanno un sapore dolce e sono molto digeribili e nutrienti.
Come tutti i legumi andrebbero consumati almeno 3 volte a settimana grazie all’alta presenza di proteine vegetali, più sane rispetto a quelle animali. 

 

Contengono innumerevoli sostanze nutritive come:

– proteine vegetali (22%)

– amidi e zuccheri semplici

– Vitamine del gruppo B come acido folico e tiamina; vit. A, C ed E.

– Sali minerali: fosforo, potassio, ferro

– contengono fibre solubili e fitati e saponine che limitano l’assorbimento dei grassi e zuccheri semplici

– contengono clorofilla (ad azione antiossidante) e fitoestrogeni

Ogni 100 g di piselli freschi si contano 75-80 kcal; questo lo rende un alimento ipocalorico adatto a chiunque. L’elevata presenza di ferro nei piselli li rende particolarmente utili per le persone anemiche o per i bimbi in fase di crescita o per le persone in convalescenza. Il loro effetto saziante li rende perfetti per le diete, così come le fibre in essi contenute.

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply