Sun Mari

Sun Mari
Il nostro barman Andrea quest'oggi ci propone un cocktail d'eccezione: il Sun Mari, per brindare al primo freddo...e all'autunno!

ingredienti

  • BarSol Pisco – Selecto Italia 5cl
  • 6 chicchi di Uva fragola
  • 1 fico nero di Sicilia
  • 1 cucchiaio da cappuccio di marmellata di arance amare
  • Succo di limone 1cl
  • Sciroppo di cedro Tassoni 0,5cl
  • Bicchiere: doppia coppetta martini
  • Tecnica: frozen, con utilizzo del blender (frullatore)
  •  

    Che brindiate al ricordo di un’estate ormai lontana o ai primi brividi di freddo autunnale, il drink lo offro io: intrigante, profumato, dichiaratamente ottobrino.

     

    Ebbene sì, siamo in pieno autunno.

    Ce lo suggeriscono le gocce di rugiada e magari anche la pioggia che cade e non cade, l’odore di fumo e foschia, il profilo degli alberi secchi…

     

    Ti piace cucinare? Scopri il Club di Lorenzo Vinci!

    E come si mette l’autunno in un bicchiere?

    Semplice: basta mischiare nuovi inizi e nostalgia, vento d’estate ed aria fresca, aroma di nebbia e ricordo di afa…e frullare il tutto con un bel cesto di frutta di stagione.
    Checché ne dicano i tormentoni estivi, infatti, a noi non serve andare fino a Londra o Bangkok, ma per la spesa ci basta prendere un cestino – la bilancia la mette l’oroscopo – e scivolare fino all’isola del Sole per immergerci nei suoi tipici mercati popolari pieni di calore e di colori, pieni di Sicilia.

    E allora giù per i suoi meandri affollati. Puntiamo subito la bancarella in fondo davanti a noi, quella dove c’è Isabella: meglio conosciuta come uva fragola o uva americana, ma tutta italiana, che ci preannuncia la vendemmia e che sarà la base dolce del nostro cocktail.

    Poi giriamo a destra e corriamo ad afferrare una cassetta piena di fichi, quelli seducenti e neri di Sicilia, generosi di zuccherina consistenza (mica pizza e fichi!).

    E dopo tanto zucchero muoviamoci alla ricerca di una nota amarognola verso il banchetto delle confetture: un barattolo di marmellata di arance amare, per favore.

    Ma giacché siamo nell’agrumeto d’Italia non possiamo non fare scorta di cedri e limoni, fondamentali per arricchire la bevanda di rotondità, amabilità e profumo citrino.

    Infine, sulla scia di caldo, sole e “mari”, facciamo un piccolo salto in Perù in cerca della nota alcolica mancante che ci regalerà il Pisco: un’acquavite distillata da vino fresco fermentato, di cui scegliamo -romantici- la versione prodotta con la migliore selezione di uve italiane, che chiuderà il nostro drink con una nota floreale, dolce, aromatica ed un finale corposo ed elegante.

    Preparazione:

    1) Prendiamo i chicchi di uva fragola ed estraiamone il succo;

    2) Inseriamo tutti i nostri ingredienti nel blender;

    3) Aggiungiamo all’interno 10 cubetti di ghiaccio e frulliamo il tutto.

    Il drink ottenuto dovrà risultare denso e compatto

     

    Ora che il bicchiere è pieno di autunno, alziamoci dalla sedia, chiamiamo la prima persona che ci viene in mente o in pancia e beviamolo con lei…perché prima di cadere al tappeto come foglie noi abbiamo ancora tempo!

     

    Andrea

     

    Scarica il Ricettario gratuito di Cocktail e Finger Food!

    Commenti
Articoli correlati
Leave a reply