Soufflè di broccoli e ricotta al vapore

Soufflè di broccoli e ricotta al vapore
Impariamo a cucinare col vapore: ecco una semplice ricetta per un soufflè di broccoli e ricotta per chi vuole stare in forma ma con gusto

ingredienti

  • Ingredienti per 3 porzioni:
  • 100g di ricotta
  • 100g di broccoli
  • Mandorle q.b.
  • Sale/pepe/noce moscata q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Tempo di preparazione: 1 ora e mezza

    Oggi prepariamo insieme un antipasto molto creativo.. sopratutto per la cottura: cuciniamo tutto a vapore!

    Si, avete capito bene: l’intero piatto è cucinato usando questa tecnica che, per quanto riguarda i valori nutrizionali, è la miglior cottura in assoluto.

    broccoli

    Mantiene intatte le proprietà del cibo, conserva sapori, colore e consistenza dell’alimento e ne elimina i grassi.

     

    Ti piace cucinare? Scopri il club di Lorenzo Vinci!

     

    Procedimento:

    Per prima cosa pulite e tagliate i broccoli conservano 3 cime per decorare il piatto: cuocetele a vapore per circa 5 minuti e immergetele immediatamente in acqua fredda così da mantenerne il colore verde vivo.

    Procedete alla cottura dei broccoli rimanenti per circa 15/20 minuti finchè non saranno abbastanza molli da poterne ricavare una crema con un frullatore ad immersione.

    Unite la crema alla ricotta, condite con sale, pepe e noce moscata, mescolate e oliate leggermente tre stampini delle dimensioni desiderate.

    Posizionate gli stampini nella vaporiera per circa 5/6 minuti, estraeteli, decorate con le cimette del broccolo, una manciata di mandorle a lamelle a piacere e servite caldo.

    Valori nutrizionali:

    Questo antipasto stupirà per il suo sapore delicato e delizioso anche coloro che con i broccoli non sono mai andati d’accordo..come me!!

    Protagonisti del piatto i broccoli sono sicuramente una delle verdure meno amate in assoluto, ma in realtà sono ricchissimi di vitamine e sali minerali e tra le proprietà benefiche annoverano : stimolazione del sistema immunitario, depurazione del fegato, contrasto delle rughe, contrasto della ritenzione idrica e prevengono il cancro grazie alla presenza di solforafano.

    Sono ottimi cotti, ma non troppo.

    Mentre una cottura a bassa temperatura contribuisce al rilascio di alcune sostanze protettive, surriscaldandoli con una prolungata si distruggono molte sostanze nutritive.

    Ad esempio i carotenoidi, come il betacarotene, resistono al calore, ma gli indoli come l’I3C (molecola antitumorale) sono termolabili…

    La cottura ideale è quella al vapore! Ecco la soluzione!

    E ora un’altra ricetta prelibata: crocchette di basmati in crosta golosa

     

    Commenti
Articoli correlati
Leave a reply