Pesto di fave o marò: dal Ponente Ligure un’antica tradizione contadina

Pesto di fave o marò: dal Ponente Ligure un’antica tradizione contadina
Un pesto nutriente, fonte di preziose proteine e vitamine A, B e C.

Pesto di fave (o marò): storia e tradizione

Il Marò o pesto di fave è un’antica ricetta del Ponente Ligure.

È una salsa, utilizzata per accompagnare carne e pesce. Ha origini molto antiche, si tramanda che l’abbiano inventata i Saraceni. Infatti, Il nome sembra derivare dalla parola araba mar-a che significa condimento. Un’altra fonte ci dice che la preparazione del pesto di fave ha origini molto umili risalenti alle famiglie contadine che preparavano il marò per insaporire il pane secco.

Nel medioevo era nota anche come “pestun de fave” e tuttora viene chiamata così dalla maggior parte dei liguri.

fave-pesto

La zona di produzione del pesto di fave 

La Riviera di Ponente è la regione geografica che comprende il tratto di costa posto nella parte occidentale della Liguria. Si estende da Genova fino al confine francese, in prossimità della città di Ventimiglia.

Ricetta e ingredienti del pesto di fave

Il pesto di fave è una semplice preparazione tipica della stagione primaverile, in quanto le fave fresche sono reperibili solo durante questo periodo dell’anno.

Ingredienti

  • Fave 150 gr.
  • Aglio 1 spicchio
  • Pecorino 75 gr.
  • Menta 4 foglie
  • Olio extravergine d’oliva 70 ml

 

pesto-fave-03

Preparazione

1. Cominciate dalla loro pulizia quindi sgranatele, privatele della buccia esterna più dura e togliete anche la pellicina che le riveste.

2. Versate le fave nel mixer e unite lo spicchio di aglio intero sbucciato, il formaggio grattugiato, le foglie di menta e l’olio a filo.

3. Azionate il mixer e frullate il tutto ad intermittenza, interrompendovi a intervalli regolari dopo pochi secondi fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo.

4.  Trasferite in una ciotola il pesto di fave ottenuto e se non lo utilizzate subito potete coprirlo con pellicola trasparente oppure con l’olio extravergine d’oliva.

pesto-fave-02

[Photo Credits: Sweet&Sour]

I valori nutrizionali del pesto di fave o marò

Il pesto di fave è fonte di preziose proteine ad alto valore biologico, minerali, in particolare ferro e calcio, e vitamine, A,C e B.

Valori nutrizionali per 100 grammi:

  • Calorie: 235
  • Carboidrati: 3.70 g
  • Proteine: 8.30 g
  • Grassi: 20.90 g
  • di cui saturi: 5.40g
  • di cui monoinsaturi: 13.20g
  • di cui polinsaturi: 2.30 g
  • Colesterolo: 15.60 mg
  • Fibre: 3.80 g

 

pesto-fave-01


Lorenzo Vinci

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply