“La schiscetta Vegan” di Chandima Soysa: recensione

“La schiscetta Vegan” di Chandima Soysa: recensione
Pausa pranzo in ufficio...voglia di qualcosa di buono e salutare? Ecco a voi Schiscetta Vegan di Chandima Soysa.

di Mariagrazia De Castro.

La schiscetta vegan è il titolo del libro edito da Edizioni Sonda e scritto da Chandima Soysa.

L’autrice è una freelance che si occupa di grafica e design e della sua passione e talento per la cucina, ne ha fatto una vera e propria professione scrivendo questo libro che ci fornisce indicazioni utili, salutari e preziosi suggerimenti per la pausa pranzo.

schiscetta-vegan-libro-recensione-03a

La schiscetta è la vaschetta, il contenitore termico o quello che al sud chiamiamo anche panariello (più correttamente è il cestino di vimini) che milioni di italiani portano con sé per la pausa pranzo al lavoro.

È proprio così? Sembrerebbe di sì (un ottimo modo per risparmiare soprattutto in tempo di crisi) ma anche di no perché gli italiani che mangiano fuori ufficio, organizzandosi al primo fast food sotto l’ufficio, sono davvero tantissimi. Secondo alcuni dati rilevati dalla Fipe – Federazione italiana pubblici esercizi – ci sono 13 milioni di persone (il 25,5%) che consuma almeno 4-5 pasti fuori casa in settimana. Se poi incrociamo questo dato con un rapporto Coldiretti – Censis che rileva come la scelta di mangiare fuori è occasione per “trasgredire” rispetto ad alcuni canoni salutistico – tradizionali che invece si rispettano in casa (solo il 14,9% del campione ha dichiarato che prende in considerazione anche fuori casa i valori nutrizionali), allora ci rendiamo conto che portarsi da casa una schiscetta è occasione per risparmiare, prendersi cura della propria salute anche a tavola e perché no per creare occasioni conviviali con i colleghi durante la pausa. Il libro di Chandima Soysa si pone proprio in questa direzione, cioè quella di proporre alternative vegane, salutari al pranzo consumato velocemente fuori casa o, al solito, panino con affettati.

schiscetta-vegan-libro-recensione-02

Certamente preparare le sue proposte richiede un minimo di organizzazione, ma si tratta di idee originali e gustose e versatili tanto da essere consumate da tutta la famiglia(spesso non solo sono i genitori a pranzare fuori casa ma anche i figli), da chi esce a chi invece rimane in casa a gustare il suo pasto.

E se – come afferma il rapporto Coldiretti – Censis succitato – il 61% delle donne si occupa di organizzare la spesa e la preparazione dei pasti, queste ricette si rivolgono sia a loro che agli uomini perché l’organizzazione domestica non debba solo essere esclusiva del sesso femminile.

La pausa appetitosa e vegan di Chandima Soysa prevede panini, spuntini, creme di verdura veloci, insalate colorate, torte salate e, per finire, anche desserts (budini, composte). Le ricette sono corredate da moltissime fotografie (tra l’altro curate dalla stessa autrice) che non fanno altro che aumentare l’invitante appetibilità di queste ricette bilanciate dal punto di vista nutrizionale ma anche ricche di gusto.

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply