Il salame del re: un rotolo dolcissimo dalle antiche origini

Il salame del re: un rotolo dolcissimo dalle antiche origini
Un'origine regale per uno dei dolci più consumati nelle occasioni importanti in Umbria e Lazio.

Il salame del re: origine e territorio

Il nome “Salame del Re” risale al 1700, quando questo dolce (un salame di pan di spagna farcito) tradizionale della Valle dell’Aniene ed in particolare di Subiaco, veniva prodotto esclusivamente per i nobili.

Infatti, in quel periodo il cioccolato era un prodotto alimentare pregiato, costosissimo e proibito pertanto ai ceti medio bassi.

salame-del-re-01

Mantiene tale denominazione anche quando, più tardi, diventerà il dolce più consumato in occasioni importanti quali battesimi e matrimoni, tanto che anche l’Artusi né da una ricetta con il nome di salame inglese.

Un’altra scuola di pensiero ritiene che il dolce sia nato in Umbria e si sia poi diffuso ad Arezzo, in Toscana, dove è chiamato gattò d’Arezzo (dal termine francese gateau). Sta di fatto che sia Lazio che Umbria che Toscana declinano alla propria maniera la ricetta di questo gustoso dessert.

La ricetta del Salame del Re

Le due versioni, quella umbra e quella laziale, differiscono per la farcitura, che in quella laziale è di cioccolato, mentre in quella umbra è di confettura di fragole.

Ingredienti per il rotolo di pan di Spagna

  • 4 uova intere
  • 150 g zucchero
  • 100 g farina 00
  • 100 g fecola di patate
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • 3 cucchiai di latte
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • un pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura

  • 4 tuorli d’uovo
  • 3 cucchiai colmi di farina
  • 4 cucchiai colmi di zucchero
  • 1/2 lt di latte
  • una scorza di limone
  • 70 g di cacao amaro ( o zuccherato per chi ama un gusto più dolce)
  • un bicchiere di latte caldo
  • Alchermes

 

Preparazione

1- Montare a neve fermissima con un pizzico di sale le chiare, mentre i tuorli andranno montati con lo zucchero fino a farli diventare bianchi e spumosi.

2- Aggiungere il latte, la scorza grattugiata del limone, quindi la farina, la fecola ed il lievito setacciati insieme poco per volta.

3- Per ultimo incorporare girando dal basso verso l’alto le chiare montate a neve.

4- Far cuocere su una teglia rettangolare rivestita di carta da forno per 10 minuti a 180°, stando attenti a non far colorire la pasta che dovrà rimanere bianca.

5- Rovesciare la pasta biscotto su un canovaccio bagnato e strizzato e con questo arrotolare la pasta lasciandola così fino a che si sarà raffreddata.

6- Nel frattempo preparare la crema pasticcera e la crema al cacao che dovranno risultare dense e lasciare raffreddare anche queste.

7- Quando il rotolo sarà freddo srotolarlo delicatamente, bagnare l’interno aiutandovi con un pennello con l’alchermes puro o mescolato al rhum o al vin santo secondo i vostri gusti.

8- Stendervi la crema pasticcera e poi la crema al cioccolato.

9- Arrotolarlo nuovamente e chiuderlo in carta di alluminio riponendolo in frigo per farlo compattare.

10- Al momento di servirlo cospargetelo di zucchero a velo.

salame-del-re-02

[Photo Credits: www. gastronomiaumbra.it; www.ilparadisodellebonta.it]

 

 

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply