I Fusilli: un formato a doppia elica perfetto per i sughi

I Fusilli: un formato a doppia elica perfetto per i sughi
Un formato di pasta speciale nato dal gesto veloce e sapiente delle massaie di una volta.

Fusilli: storia e territorio

I fusilli sono un tipo di pasta originario dell’Italia Meridionale, in particolare del Molise e della Campania, regioni di cui sono un prodotto agroalimentare tradizionale.

Il fusillo è un formato di pasta “ricco”, originariamente appannaggio delle sole famiglie abbienti del Meridione, che, volendoli degustare, convocavano donne specializzate nella loro fattura di cui si ammirava giustamente la veloce manualità.

A Gragnano, la capitale mondiale della pastificazione secca, ancora oggi vengono realizzati a mano, arrotolando gli spaghetti ad un filo di ferro e facendoli poi essiccare, tecnica questa molto diffusa in tutta l’Italia Meridionale per realizzare diversi formati di pasta.

fusilli-02

Ricette con i fusilli

I fusilli sono protagonisti di una immensa serie di ricette: dai classici fusilli alla sorrentina con pomodorini e mozzarella fusa, ai fusilli alla norma con pomodoro e melanzane; da quelli al tegamino con uova sode, ragù e mozzarella filante fino a quelli con le zucchine per citare solo le ricette più note, i fusilli, col loro formato a doppia elica che tiene molto bene ogni tipo di sugo, sanno essere protagonisti di molti primi piatti.

fusilli-01

Fusilli fatti in casa: la ricetta

Ingredienti

  • 400 g di farina di semola rimacinata
  • 200 g di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale fino

Strumenti

  • Il  ferretto (potete sostituirlo anche con un bastoncino di legno per spiedini)

fusilli-04

Preparazione

1- Disporre sulla spianatoia la farina a fontana.

2- Unire al centro il sale e l’acqua a filo, lasciandone un po’.

3- Questo perché la farina può assorbirne di meno.

4- Lavorare energicamente l’impasto sino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, morbido ma non appiccicoso (se l’impasto dovesse risultare troppo molle aggiungere altra farina e continuare ad impastare, in caso contrario unire un altro po di acqua).

5- Avvolgere il panetto in un canovaccio e lasciarlo riposare per mezz’ora circa.

6- A questo punto, tagliare il panetto in pezzi più o meno uguali e allungare ognuno di esso sul piano di lavoro con il palmo della mano.

7- Dopo aver allungato tutti i pezzetti di pasta, spolverarli abbondantemente con la farina, con un coltello ricavare tanti “bastoncini” lunghi circa 5-6 cm.

8- Posizionare il ferretto al centro di ogni “bastoncino” e premere leggermente, e iniziare ad arrotolare sino a che non raggiunge una forma affusolata, e sfilare il ferretto delicatamente dal fusillo.

9- Disporre ogni fusillo su una spianatoia o un vassoio infarinato, uno distante dall’altro per evitare che si attacchino.

10- I fusilli, una volta pronti, necessitano di riposare e di asciugarsi almeno per mezzora prima di essere cucinati. Infine scolate al dente e condite come più vi piace.

fusilli-10

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply