Salumeria Gran Dock: la continua ricerca della più alta qualità norcina

Salumeria Gran Dock: la continua ricerca della più alta qualità norcina
Il recupero delle più antiche ricette della tradizione e la ricerca delle migliori materie prime per salumi d'eccellenza, degni della più alta arte norcina.

Nel territorio storicamente noto come il Marchesato di Saluzzo, a cavallo delle attuali provincie di Torino e Cuneo e precisamente a Lagnasco, l’azienda Carni Dock  si dedica all’allevamento e alla macellazione di suini, a partire dai quali produce i salumi e gli insaccati di altissima qualità della linea Grandock®.

L’azienda

L’azienda Carnsalumeria-gran-dock-02i Dock nasce nel 1990 nella provincia cuneese, ai piedi del Monviso, dall’unione di due famiglie, Alassia e Rubiano, da sempre specializzate nell’allevamento di diversi capi di bestiame. Una solida esperienza nel settore della macellazione ha permesso ai membri delle due famiglie di portare avanti la tradizione dell’arte norcina nella creazione di un’azienda che è oggi alla terza generazione di allevatori, macellatori e stagionatori. A pochi passi dal trecentesco Castello di Lagnasco, un imponente feudo di proprietà della famiglia Tapparelli D’Azeglio, l’azienda Carni Dock si inserisce a pieno titolo nel comparto della fiorente produzione suinicola della regione Piemonte. È inoltre recente l’ideazione del brand “Salumeria Gran Dock”, una linea nata per battezzare i pregiati prodotti di salumeria stagionati, dal Prosciutto di Parma alla Baroletta™, dalla Lonzaola® al San Daniele, specialità prodotte nel rispetto della lavorazione artigianale tipica del territorio.

La filosofia produttiva ed il territorio

salumeria-gran-dock-04L’azienda Carni Dock si occupa della vendita di carni fresche e stagionate a partire da un’accurata selezione di suini, circa 200.000 capi di bestiame, che provengono tutti da allevamenti italiani scelti sul territorio locale, piemontese: il 30% degli animali appartiene infatti all’azienda mentre il 70% dei capi nasce e cresce in allevamenti situati a 60 km dallo stabilimento produttivo di Carni Dock. All’interno del sito aziendale sono quindi presenti due stabilimenti, uno dedicato alla lavorazione artigianale delle carni ed un altro adibito alla stagionatura. La filosofia produttiva di Carni Dock è caratterizzata da un’attenzione ferrea e scrupolosa alla selezione delle materie prime, attraverso la ricerca dell’eccellenza della qualità: con il detto: “La carne è debole, la nostra no”, Carni Dock punta l’accento sul costante monitoraggio di tutti gli step del processo lavorativo e della filiera produttiva, che vanno dalla scelta dei migliori capi alla loro trasformazione in tagli di carne fresca e prodotti di salumeria.

L’ottenimento da parte dell’azienda della certificazione Iso 22000:2005 rappresenta la garanzia per il consumatore finale dell’affidabilità e della sicurezza dei processi produttivi metti in atto da Carni Dock per portare in tavola il meglio della tradizione norcina piemontese. Quest’importante realtà del settore agroalimentare del Piemonte opera nel territorio della provincia di Cuneo che, per quanto riguarda il mercato della macellazione e trasformazione delle carni, si presenta come uno dei più fiorenti in tutta Italia, soprattutto in considerazione del fatto che il Piemonte è da sempre nota per le eccellenti produzioni enologiche e casearie. Nella provincia di Cuneo, invece, gli inverni rigidi e le estati secche contribuiscono a rendere questo territorio un’eccellenza per la produzione delle specialità norcine da maiali pesanti.

I prodotti dell’azienda Carni Dock

salumeria-gran-dock-07

Il recupero delle antiche ricette della tradizione piemontese che altrimenti sarebbero andate perdute è alla base dell’ideazione della linea dei salumi Gran Dock: tra questi, il Lonzardock, frutto della creatività del team aziendale che ha pensato di arricchire il classico carpaccio di lonza di suino piemontese con lardo aromatizzato alle erbe alpine e provenzali.

salumeria-gran-dock-06Il Lonzardock viene fatto stagionare a circa 700 m di altitudine in spettacolari ambienti che assomigliano alle grotte naturali della Provenza e al termine del periodo di riposo sviluppa così un aroma unico ed un profumo complesso. Ideale da servire come antipasto insieme ad altri salumi dell’azienda, come la particolarissima Baroletta, un’invitante pancetta cotta, salata a secco con sale marino e spezie, poi marinata con uno dei più pregiati vini del territorio, il Barolo DOCG. La Baroletta infine viene affumicata, acquisendo così profumi e sapori unici.

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply