Camossi: l’eccellenza del Franciacorta da generazioni

Camossi: l’eccellenza del Franciacorta da generazioni
Da Erbusco, in Franciacorta, la produzione di spumante DOCG d'eccellenza.

Camossi è l’azienda vitivinicola dei fratelli Dario e Claudio, rappresentanti della terza e ultima generazione della famiglia Camossi, che da sempre si occupa della coltivazione di vigneti nello splendido territorio della Franciacorta per la produzione degli omonimi spumanti DOCG.

camossi-03

L’azienda

Questa ormai prestigiosa realtà vitivinicola affonda le proprie radici storiche nei primi anni novanta, quando l’azienda, già operante nei settori dell’allevamento e della viticoltura nelle valli bresciane, decide di investire in un progetto di produzione di vino e di spumanti, forte dell’amore per il territorio franciacortino. E’ così che nel 1996 si battezza in casa il primo Metodo Classico della cantina Camossi, espressione della passione per il mestiere e dell’eccellenza di questa terra collinare, che da secoli regala spontaneamente all’uomo splendidi vini. Dal 2002, inoltre, ad occuparsi della parte enologica in azienda provvede Nico Danesi, grandissimo enologo di grande fama e responsabile del progetto TerraUomoCielo, progetto che offre sostegno alle realtà agricole. Dedizione, conoscenza tecniche delle uve e amore per il vino costituiscono i punti cardine a partire dai quali opera l’azienda Camossi, che di generazione in generazione si è tramandata quella passione di famiglia per il settore agricolo che, a partire dal nonno Pietro, è arrivata fino ai gestori attuali dell’azienda, Dario e Claudio. Oggi Camossi rappresenta in pieno il portabandiera della Franciacorta, zona vitivinicola di eccellenza riconosciuta come tale anche a livello mondiale, un territorio prezioso che l’azienda riesce a rappresentare al meglio dando vita a vini che rispettano la tradizione locale e ne narrano le peculiarità.

camossi-04

La filosofia produttiva e il territorio

L’azienda Camossi utilizza per la vinificazione il particolare Metodo SoloUva, che non prevede l’aggiunta durante le fasi produttive di zuccheri esogeni come il saccarosio, ma solo di quelli autoprodotti, come il mosto congelato. Impiegato dal 2014, questo metodo rispetta la natura del frutto attraverso una vendemmia posticipata rispetto a quella effettuata tradizionalmente dalle cantine per la produzione del Metodo Classico. In questo modo, l’uva è raccolta solo se effettivamente matura e non anzi tempo: il risultato è rappresentato da vini eccellenti, frutto di pazienza e rispetto per i tempi della natura, di una conduzione attenta delle vigne e del sapiente assemblaggio di uve provenienti da vigneti diversi.

I terreni dell’azienda Camossi, infatti, sono dislocati in zone diverse delle colline bresciane e ospitano Chardonnay e Pinot Nero: la differente ubicazione dei vigneti estesi per 24 ettari su tre comuni della Franciacorta come Erbusco, Paratico e Provaglio D’Iseo influisce indubbiamente sulla possibilità di ottenere cuvée particolari e per nulla simili tra loro, che esprimono le infinite sfaccettature di sapori e profumi di ogni uva.

camossi-05

I prodotti dell’azienda Camossi

Tra le 60000 bottiglie prodotte ogni anno dalla famiglia Camossi, si distinguono tre diverse tipologie di Franciacorta: Brut, Saten ed Extra Brut, vini freschi ma che possono vantare una grande personalità e che paradossalmente riescono a regalare grandi emozioni soprattutto con l’invecchiamento. L’azienda Camossi vuole infatti sfatare il mito delle bollicine da stappare ancora giovani con la produzione di vini equilibrati ed eleganti, che reggono bene il trascorrere del tempo. Avvolgenti, dalla chiara acidità e dalla struttura importante, i Franciacorta Camossi affinati sui lieviti per minimo 24 mesi si abbinano splendidamente con piatti che vedono protagonista carpacci e tartare, o in generale con ricette a base di pesce.

camossi-02

Commenti
Articoli correlati
Leave a reply